La tempesta (2010)

pubblicato in: Spettacoli | 0

La tempesta, di William Shakespeare – rappresentata il 9.06.2010 presso il teatro di via Taverna

La commedia inizia quando gran parte degli eventi sono già accaduti. Il mago Prospero, legittimo Duca di Milano, e sua figlia Miranda, sono stati esiliati per circa dodici anni in un’isola, dopo che il geloso fratello di Prospero, Antonio — aiutato dal re di Napoli — lo aveva deposto e fatto allontanare con la figlia di tre anni. In possesso di arti magiche, dovute alla sua grande conoscenza e alla sua prodigiosa biblioteca, Prospero è servito controvoglia da uno spirito, Ariel, che egli ha liberato dall’albero dentro il quale era intrappolato. Ariel vi era stato imprigionato dalla strega Sicorace, esiliata nell’isola anni prima e ormai morta.  Il figlio della strega, Calibano, un mostro deforme, è l’unico abitante mortale dell’isola. Prospero, avendo previsto che il fratello Antonio sarebbe passato nei pressi dell’isola con una nave, scatena una tempesta che ne causa il naufragio.

Sulla nave c’è anche il re Alonso, amico di Antonio e compagno nella cospirazione, e il figlio di Alonso, Ferdinando. Prospero, con i suoi incantesimi, riesce a separare tutti i superstiti del naufragio cosicché Alonso e Ferdinando credono ognuno che l’altro sia morto.

Calibano incappa in Stefano e Trinculo, due ubriaconi della ciurma, che crede esseri divini, e cercano di mettere insieme una ribellione contro Prospero….

Ecco alcuni scatti dallo spettacolo:

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *